Luna di miele nelle Marche Luna di miele nelle Marche

Luna di miele all'insegna della gastronomia delle Marche

La luna di miele, chiamata anche “luna miele” o “viaggi di miele” o in dialetto “luna de miele”, è il viaggio che gli sposi compiono dopo aver convogliato a nozze.

Fare una luna di miele gastronomica significa assaggiare dei prodotti tipici di un determinato luogo, prenotando in ristoranti tipici e assaporando la tradizionale cucina di quel posto. Oggi sono tantissime le coppie che scelgono le Marche come tappa per questo viaggio e la regione non solo offre tantissimi piatti originali da assaporare, ma anche bevande tipiche, tra cui il vino Verdicchio.


La luna di miele: ecco le caratteristiche particolari della gastronomia delle Marche

La luna di miele all’insegna della gastronomia delle Marche è ricca di piatti particolari degni di essere assaporati. Tra questi, sicuramente i cosiddetti "vincisgrassi", dal nome curioso e dall’aspetto simile alle lasagne. Si tratta di un piatto che a quanto pare è stato creato da un generale proveniente dall’Austria, che aveva richiesto proprio questa ricetta particolare. Sembrerebbe che questa sia stata inventata nel 1781, ma altre fonti sostengono che il piatto già fosse presente nelle Marche e che il suo nome particolare fosse nato dalla "princigras", che è una salsa.

In tutto il territorio delle Marche, ma in particolare ad Ascoli Piceno, si devono assaggiare poi le olive ascolane, ovvero delle palline ricoperte di una croccante panatura e al cui interno c’è un tenero ripieno di carne e olive. Questo mix viene poi impanato e fritto. Sempre riguardo il fritto però gli sposi potranno anche provare la cosiddetta "crema fritta", che è una particolare unione tra il gusto salato e quello dolce.

A Macerata, ma anche a Urbino e in tutte le zone della regione poi è presente un particolare salama che si può spalmare. Il suo gusto deciso e il suo effetto cremoso lo rendono davvero unico, come il suo nome. Si parla del "Ciauscolo". Questo è nato a Visso, ma ormai si è diffuso in tutto il territorio regionale e spesso viene abbinato al pecorino. Assolutamente da provare, come anche il salame di Fabriano e il prosciutto di Carpegna.

A tutte queste ricette però si aggiungono anche tantissimi altri piatti tipici delle Marche. In luna di miele gli sposi, visitando le varie città marchigiane, potranno gustare anche il coniglio in porchetta, che ha un sapore particolare grazie alla presenza della pancetta e del finocchietto selvatico, ma non solo.

Tra i primi piatti, si consiglia di provare sicuramente i maccheroni di Campofilone, chiamati anche "maccheroncini". Si tratta di spaghetti molto fini e all’uovo, che di solito vengono gustati insieme al ragù.

Merita poi di essere assaggiato anche un impasto molto particolare, che viene chiamato "crescia" e che è composto da farina, da latte, da acqua e da lievito di birra. È un classico impasto per la pizza, la quale però dovrà essere cotta sulla griglia e in più viene spesso condita con erbe da campo e anche pezzi di salumi diversi. Si può trovare facilmente a Cingoli, ad Apiro e a Filottrano, ma ad Urbino c’è una particolare tipologia di crescia chiamata “sfogliata”.

Gli sposi amanti dei dolci poi non potranno non provare i cavallucci, che sono una ricetta tipicamente natalizia composta da un ripieno di frutta secca e di frutta candita, ma anche di cacao.

Se invece amate il pesce, allora potete provare il brodetto a Porto Recanati, ma anche ad Ancona, a San Benedetto e nelle zone limitrofe. Dopo che avrete assaggiato tutti o alcuni dei piatti tipici elencati, serve però anche smorzare l’effetto di tutti questi gusti contrastanti con dei buoni liquori e in più si consiglia sempre di accompagnare il pranzo o la cena con dei tipici vini marchigiani.


Liquori e vini tipici delle Marche da assaporare in luna di miele

Tra i liquori che gli sposi in luna di miele che visitano le Marche dovrebbero sicuramente assaporare, vanno segnalati sicuramente il liquore Varnelli e Anisetta Meletti. Il primo è tipico della provincia di Macerata, mentre il secondo della zona di Ascoli.

Il pranzo e la cena tipicamente marchigiani però dovrebbero essere accompagnati da una famosa bevanda tipica della regione: il vino Verdicchio. Questo è considerato come il vino che meglio rappresenta la viticoltura marchigiana, anche se non è l’unico molto noto. A questo infatti si aggiungono anche il Rosso Conero e il Rosso Piceno.

Per quanto riguarda il primo, che deve il suo nome al colore verdognolo dei suoi vigneti, le più famose tipologie si trovano a Jesi e a Matelica e si tratta di un vino facilmente abbinabile con piatti a base di carne ma anche di verdure e in particolare con i risotti.

I rossi nominati invece sono tipici rispettivamente della riviera del Conero e della zona ascolana. Il loro colore è tendente al rubino e sono più adatti per carne bianca e arrosto, ma anche per stufati e bolliti, nonché con pappardelle al cinghiale e piatti ricchi di sugo.

Oltre ad assaggiare tutto questo durante la luna di miele all’insegna della gastronomia delle Marche, potrà essere utile sapere anche quali sono le città marchigiane più importanti dal punto di vista gastronomico.


Luna di miele: città delle Marche importanti per la gastronomia

Se hai scelto di passare la luna di miele nelle Marche, allora devi conoscere anche le città di questa regione più importanti dal punto di vista gastronomico. Sicuramente ai primi posti della lista si trova la città di Ascoli Piceno per le olive ascolane, ma anche per i fritti in generale, a cui si aggiunge anche Ancona per i primi originali, ma non solo.

Jesi sicuramente, come Matelica, vengono segnalate per i vini e in particolare per il Verdicchio, ma si possono nominare anche Fano e Fabriano per i salumi, nonché Urbino per diverse ricette, Porto Recanati, San Benedetto. Si può affermare che se sceglierai di passare nelle Marche la tua luna di miele, allora non c’è una sola città da indicare per poter assaporare la meravigliosa cucina marchigiana. Tutte le zone infatti possono garantirti dei piatti straordinari e dei gusti davvero spettacolari, che sicuramente ti stupiranno.


Erard è il ristorante per matrimoni ideale per trasformare il tuo sogno in realtà. Si trova a Montecarotto, nel cuore dello splendido paesaggio collinare delle Marche. La cucina è specializzata in prelibatezze di mare, per la delizia della bocca ma anche degli occhi. La splendida location, le sale eleganti e raffinate, un grande giardino e il magnifico panorama ne fanno un ambiente ideale per cerimonie e pranzo di nozze.

Letto 33 volte