Testimoni di nozze Testimoni di nozze

Testimoni di nozze: ecco un elenco di regole da sapere

I testimoni di nozze, chiamati anche “testimoni matrimonio” sono un’importante figura di riferimento per il gran giorno.

Il loro compito principale infatti è proprio quello di testimoniare l’avvenuta unione e quindi di dimostrare, con la loro presenza, che essa ci sia realmente stata. Il ruolo in questione sembrerebbe addirittura risalire a diverse centinaia di anni fa, perché in alcuni scritti del Cinquecento già sarebbe presente una figura del genere. I requisiti che occorrono per diventare testimoni matrimonio non sono molti, ma ci sono alcuni miti da sfatare, come per esempio quello che vede l’obbligo della partecipazione del testimone sposa ai preparativi del matrimonio. Il compito dei testimoni nozze infatti è semplicemente quello di firmare al momento richiesto e ovviamente quello di essere presenti alla cerimonia.


Testimoni di nozze: ecco alcune informazioni importanti da sapere

I testimoni di nozze sono delle persone che rendono valido il matrimonio. Quest’ultimo infatti non sarebbe valido senza la loro presenza e per nominarli, si possono scegliere amici molto stretti oppure parenti.

La loro figura serve a testimoniare che la cerimonia si sia realmente svolta, ma le regole da rispettare per diventare testimone nozze non sono assenti. Prima di tutto si deve avere la maggiore età e si deve essere in grado di intendere e di volere. Un mito senza dubbio falso è quello di credere che un testimone matrimonio debba obbligatoriamente prendere parte ai preparativi delle nozze.

Non vi è alcun obbligo a riguardo infatti, ma è anche vero che se i testimoni desiderano aiutare gli sposi con alcune cose da organizzare, certamente possono contribuire. Le regole e le caratteristiche del ruolo in questione però non terminano qui.


Testimoni di nozze numero: ecco quanti sono i testimoni di nozze

Quando si parla di matrimonio testimoni, una delle prime cose che si chiedono è quanti debbano essere, ma anche quale sia il loro ruolo preciso e quali siano i requisiti precisi per diventare testimone.

Rispondendo al primo quesito, si deve distinguere tra le nozze celebrate con rito religioso e quelle celebrate con rito civile. Nel primo caso, sebbene la maggior parte delle volte si scelgono due testimoni in totale, quindi uno per lo sposo e uno per la sposa, tuttavia si può concordare con il parroco anche un numero maggiore. L’importante è che almeno uno dei due abbia nazionalità italiana.

Se invece il rito è civile, la legge indica che obbligatoriamente ci debba essere un massimo di due testimoni. I requisiti poi per ricoprire questo ruolo, sono quelli precedentemente accennati: è obbligatorio avere la maggiore età, si deve essere cittadini italiani e si deve essere in grado di intendere e di volere.

Qui entra in gioco un mito falso: si dice che i testimoni, nel caso del rito cattolico, debbano avere per forza ricevuto determinati sacramenti. Questo non è assolutamente vero: i testimoni di nozze possono essere persone che non hanno nulla a che vedere con la religione, quindi possono essere anche atei o di religione differente. Non devono per forza essere stati battezzati o aver ricevuto la Cresima e possono anche essere persone divorziate o separate. Non terminano qui però le informazioni che è utile conoscere sulle figure in questione.


Matrimonio testimoni: ecco le altre info utili da conoscere

I testimoni di nozze, come accennato, possono essere carissimi amici o anche parenti, ma è anche vero che non ci sono delle regole da seguire per la loro scelta. Possono infatti essere cugini, zii, fratelli e sorelle, ma anche i propri figli possono fare da testimoni!

In più, anche se non è obbligatorio che queste figure partecipino alla preparazione del ricevimento, tuttavia spesso vengono assegnati loro determinati compiti. Tra questi, quello di custodire le fedi nuziali fino al momento in cui dovranno consegnarle al sacerdote o all’incaricato che svolgerà il rito civile, ma non solo.

Di solito un testimone di nozze viene anche chiamato per partecipare alle prove dei vestiti e soprattutto per la sposa, i suoi testimoni potranno dare consigli anche sulla pettinatura, sul trucco, insomma su tutto quello che riguarda la sua preparazione. Sempre i testimoni poi si possono anche occupare di organizzare la festa di addio al celibato e al nubilato, oppure possono anche aiutare gli sposi a realizzare partecipazioni di matrimonio speciali.

Ci sono anche casi in cui i testimoni vengono chiamati per aiutare la coppia di sposi a scegliere il ristorante per matrimoni o la location. Magari i loro consigli possono infatti dare delle dritte utili ai futuri sposi. In più possono anche dare consigli generali sull’organizzazione, che ovviamente la coppia può anche non accettare.

I testimoni possono comunque alleviare lo stress dei vari preparativi, così i futuri marito e moglie potranno godersi quei giorni senza dover pensare troppo alle varie cose da organizzare.

Ovviamente i testimoni non sono obbligati a svolgere tutti questi compiti, ma solitamente questi vengono loro affidati proprio dagli sposi. Questi ultimi infatti scelgono i testimoni in base a un profondo legame di amicizia o fiducia che hanno con loro e per questo, possono farsi consigliare da loro. Oltre alle informazioni che riguardano il ruolo e i requisiti che un testimone deve avere, si possono dare delle info anche sulla loro scelta.


Come scegliere i testimoni

Se in parte è già stato detto che i testimoni di nozze devono essere persone verso cui si nutre una certa fiducia e quindi si possono indicare parenti e amici, tuttavia va anche detto che la scelta deve essere fatta con cura. Ciò vuol dire che prima di tutto si deve pensare a indicare qualcuno disponibile, che sarà contento di partecipare e che non avrà impegni che lo/la spingeranno a rifiutare. Oltre a questo è bene specificare che la scelta deve anche essere fatta in modo da non far rimanere male nessuno: proprio per questo, nel caso del rito religioso, si potrà anche concordare con il parroco un numero superiore a quello classico di due testimoni. Insomma, queste figure detengono senza dubbio un ruolo molto importante, sia perché hanno un particolare legame di amicizia e fiducia con gli sposi, sia perché la loro firma e la loro presenza renderà valido il matrimonio.

Letto 145 volte

Erard Ristorante

Contrada Busche, 2
60036 Montecarotto (AN)
Tel. e Fax +39 0731 705042
Whatsapp +39 342 7703990
info@erard.it
APERTURE E ORARIO
Lunedì chiuso
Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato aperto a cena
Domenica aperto a pranzo
Iscriviti alla newsletter per rimanere informato sulle nostre iniziative: le degustazioni di vino, le serate esclusive e molte altre piacevoli sorprese per te. C’è sempre un evento che ti aspetta.
Privacy e Termini di Utilizzo
Matrimonio.comErard è partner di Matrimonio.com