Riviera del Conero Riviera del Conero

Cosa vedere nella Riviera del Conero

La riviera del Conero è composta da spiagge meravigliose e precisamente corrisponde a quella parte di costa che si estende dal porto di Ancona, fino al porto di Numana.

In questo tratto di riviera marchigiana, sono presenti non solo panorami mozzafiato, ma anche alcune attrazioni particolari da visitare. Sicuramente, la costa del Conero è famosa per il suo mare, che si distingue per il colore cristallino delle sue acque, ma anche per la presenza di insenature particolari, tutte bellissime. Le spiagge invece sono di tipo sassoso e roccioso e tutte hanno ricevuto la Bandiera Blu. Tra l’altro, quella considerata come il simbolo della riviera, è la “Spiaggia delle due sorelle di Sirolo”, chiamata in questo modo per la presenza dei due scogli identici che sbucano dall’acqua. Non terminano qui però le particolarità che la riviera Conero è in grado di mostrare.


La riviera del Conero Marche: ecco cosa vedere

La riviera del Conero è famosa per diverse motivazioni, tra le quali vi sono sicuramente i paesaggi meravigliosi e le spiagge meravigliose. Molti turisti che si pongono la domanda "riviera del Conero dove si trova", si trova nella costiera del Conero all’interno del "Parco regionale naturale del Monte Conero" che si affaccia sul mare Adriatico.

Oltre alle spiagge, Conero riviera è famosa anche per la produzione del vino rosso che porta il suo stesso nome, il Rosso Conero. Piccoli borghi si ergono lungo la costa e alcuni sono a ridosso delle varie insenatura che presenta il litorale Adriatiatico, ogniuno presenta delle caratteristiche uniche e meritano tutti di essere visitati.

Non mancano certamente luoghi famosi dal punto di vista artistico, culturale, storico e culinario. I posti di maggiore attrattiva sono le spiagge. Tra queste, merita una visita approfondita quella di Mezzavalle, che è un’oasi mozzafiato che si può raggiungere solo a piedi. È infatti collegata alla costa tramite un sentiero piuttosto ripido e anche difficile da attraversare. Guardare l’alba e il tramonto da qui costituisce un’esperienza sicuramente indimenticabile. Si specifica però che è vietato rimanere a dormire in questo luogo meraviglioso oppure portare le tende da campeggio.

Un’altra spiaggia da non perdere è quella di Portonovo, che offre un vero e proprio paesaggio da cartolina. Chiamata anche la "baia verde" del Conero, questa parte della costa è perfetta anche per passare dei momenti romantici in riva al mare, data l’atmosfera molto suggestiva che è in grado di offrire.

La spiaggia considerata come il simbolo della riviera del Conero però, come accennato, è la spiaggia delle due sorelle, che è circondata da acque limpide e da uno scorcio naturale meraviglioso, in cui sono presenti due scogli gemelli, chiamati "le due sorelle". Non terminano qui però i luoghi da visitare in questa parte della costa marchigiana così famosa.


Gli altri luoghi da visitare della riviera: i borghi

La riviera del Conero è famosa anche per i suoi borghi e uno molto famoso è quello di Sirolo, luogo in cui si erge uno splendido castello medievale. Questo ha una posizione che si riversa proprio a picco sul mare e in più a Sirolo c’è la piazza principale da cui si può ammirare un panorama spettacolare.

Tra l’altro la spiaggia presente in questa zona ha ottenuto la Bandiera Blu già dal 1994.

Tra i borghi da vedere nella riviera però deve essere nominato anche Numana, molto antico e considerato come luogo di ritrovo di numerosi pescatori. Precisamente si estende tra la zona naturale del Parco regionale del Conero e quella marina. Questa piccola cittadina è chiamata anche "Signora del Conero" per la sua bellezza, ma anche per le sue origini molto antiche. Queste risalgono addirittura al VI secolo a. C.


Le città da vedere nella riviera e i musei principali

Dopo aver visto i meravigliosi panorami, si può passare anche a visitare le città che si trovano proprio nei pressi della riviera del Conero. È questo il caso di Ancona, considerato un luogo ricco di arte, ma anche di storia, di cultura e di architettura. A tutte queste caratteristiche poi si aggiunge anche un’ottima cucina, che attira turisti provenienti da ogni parte d’Italia e anche dall’estero.

Un’altra città che merita di essere visitata è quella di Loreto, che si trova proprio in cima ad un colle. La sua posizione elevata permette di scorgere dei panorami in grado di stupire qualsiasi osservatore e in più garantisce la visione di tramonti davvero spettacolari. Non va dimenticato poi che la cittadina è molto famosa anche perché è considerata una meta molto importante di pellegrinaggio, grazie alla presenza di un importantissimo santuario dedicato alla religione cristiana e denominato "la Santa Casa di Maria di Nazareth".

Vicino la riviera però sorge anche Recanati, che è la città in cui è nato Giacomo Leopardi e quindi chiamata anche "la patria dell’Infinito", dal titolo di quello che è diventato uno dei più famosi componimenti poetici dell’autore. In più la cittadina ha dato i natali anche ad un illustre tenore: Beniamino Gigli. Molto particolare la sua pizza principale, ma anche le sue stradine, che riportano ad un tempo unico, come se visitando questi luoghi, ci si catapultasse in un’atmosfera speciale. Non terminano qui però i luoghi da visitare nella riviera del Conero, anche perché oltre a quelli citati, vi sono anche i musei.

Tra quelli più famosi vi sono il museo tattile Omero, ma anche il museo archeologico nazionale delle Marche. Si tratta di attrazioni ricche di storia, di arte e di cultura, che possono essere visitate soprattutto se piove o dopo aver visto già le spiagge. Oltre a queste meravigliosi luoghi di attrazione, non si deve dimenticare di fermarsi in uno dei famosi ristoranti marchigiani, dove si può assaporare il cibo tipico di questa fantastica regione e nei quali si potrà gustare anche il Verdicchio, vino tipico del luogo, che sicuramente merita di essere assaggiato, magari anche davanti ad uno degli splendidi panorami e tramonti che le spiagge della riviera del Conero sono in grado di offrire ad ogni visitatore. Insomma, come si è visto, il luogo presenta posti incantevoli, sicuramente da non perdere.


Erard è il ristorante per matrimoni ideale per trasformare il tuo sogno in realtà. Si trova a Montecarotto, nel cuore dello splendido paesaggio collinare delle Marche. La cucina è specializzata in prelibatezze di mare, per la delizia della bocca ma anche degli occhi. La splendida location, le sale eleganti e raffinate, un grande giardino e il magnifico panorama ne fanno un ambiente ideale per cerimonie e pranzo di nozze.

Letto 146 volte