Pesaro cosa vedere Pesaro cosa vedere

Pesaro cosa vedere e cosa fare

Pesaro cosa vedere? È questa una delle domande più frequenti che le persone che vogliono visitare questa città si pongono, insieme alla famosa frase: “Cosa fare a Pesaro?”

Prima di tutto si può affermare che questa sia una delle cittadine più ricche di movimento della regione delle Marche, ma anche una delle più varie, perché offre tanti panorami diversi. C’è il mare, ma anche la collina e in più non mancano anche diverse attrazioni, come ad esempio quelle sportive, ma anche quelle musicali o artistiche e culturali. Chiamata anticamente Pisaurum, uno dei luoghi che meglio rappresenta la storia di questa città è il centro storico di Pesaro, ma non è l’unico punto che si consiglia di visitare.


Pesaro cosa vedere: ecco cosa visitare a Pesaro

Pesaro cosa vedere? E cosa fare a Pesaro? Si può cominciare a rispondere partendo dalla prima domanda. La città in questione è ricca di luoghi da visitare, tutti molto ricchi dal punto di vista culturale, ma anche storico e artistico.

Prima di tutto, uno dei simboli da non perdere è la famosa statua chiamata la “Palla” scolpito da Arnaldo Pomodoro nel 1998 e composta interamente da bronzo. Chiamata anche “Sfera Grande”, tale scultura può essere osservata facendo una magnifica passeggiata sul lungomare, nei pressi di piazzale della Libertà.

Oltre ad affacciarsi su un panorama marino molto bello, questo punto di Pesaro è anche un luogo di ritrovo molto famoso, preso come punto di riferimento soprattutto durante il periodo estivo, ma non solo. La piazza infatti diventa anche il posto dove si svolgono diversi eventi, sia di tipo musicale, sia sportivo.

Sempre qui si può vedere un altro importante elemento che fa parte dell’architettura di Pesaro: il villino Ruggeri. Quest’ultimo appartiene allo stile Liberty ed è ammirato da numerosi visitatori.

Dato che però la cittadina in questione è anche un simbolo molto importante della musica italiana ed è stata la patria di Gioachino Rossini, merita una visita anche la sua casa natale. Questa è stata trasformata proprio in un museo e in più si trova nella via che porta proprio il cognome del musicista. In più quest’ultimo lasciò, prima di morire, un’abbondante somma di denaro per dare vita a quello che è ancora oggi il “Conservatorio Rossini” e che è uno dei più famosi conservatori di tutta la penisola.

Sempre un altro riferimento collegato alla vita artistica di Pesaro è il Teatro Rossini, al cui interno si svolge ogni anno il Festival della lirica, dove si confrontano i più importanti lirici del pianeta.

Non è un caso che Pesaro sia stata nominata la città creativa della musica, proprio dall’UNESCO. Non terminano qui però i luoghi da visitare in questa cittadina marchigiana.


Cosa vedere Pesaro: ecco gli altri luoghi da visitare

Tra le cose da vedere a Pesaro ci sono anche diversi resti archeologici appartenenti all’epoca paleocristiana, come ad esempio i mosaici del Duomo, ma non solo.

Per quanto riguarda la zona di Pesaro centro storico, si può affermare che proprio qui si concentrano diverse attrazioni. Si tratta prima di tutto di una zona di ritrovo molto famosa, ricca di elementi archeologici appartenenti all’età romana, a cui si aggiungono anche resti delle mura medievali. In più ci sono anche diversi palazzi eretti durante il Rinascimento e una fantastica villa, la “Domus” di via dell’Abbondanza, che risale all’età imperiale.

A Pesaro da vedere però c’è anche altro, come ad esempio la striscia di spiaggia che si estende per circa 7 km. Qui si ergono numerose strutture turistiche, ma anche diverse piste ciclabili.


Visitare Pesaro: ecco le cose da fare in questa città

Oltre a cosa vedere a Pesaro, è opportuno chiedersi cosa fare in questa bellissima cittadina, ovvero quali sono le attività da poter svolgere, mentre si visitano i suoi luoghi. Prima di tutto, non si può perdere l’occasione di fare un magnifico giro in “bicipolitana”. Con questo termine si indica una particolare pista ciclabile, o meglio un percorso che riesce a collegare diverse zone della cittadina e che deve essere attraversato in bicicletta. La particolarità di questo giro è che permette di attraversare non solo l’interno della città e vedere alcuni suoi luoghi considerati come punti di riferimento, ma permette di vedere anche l’esterno.

Tra le altre attività da fare a Pesaro però vi è anche una bella passeggiata nel suo luogo più verde, ovvero il Monte San Bartolo, che si trova all’interno dell’omonimo parco naturale.

Questa zona è composta da pareti rocciose che cadono a picco sul mare e dalle quali è possibile svolgere diverse attività. Tra queste, prima di tutto vi è la possibilità di ammirare un meraviglioso panorama, ma non solo. Sono tante infatti le persone che si fermano qui anche per fare “birdwatching” ovvero per osservare, dalle apposite postazioni, i nidi di particolari specie di uccelli. In più si può fare trekking oppure anche effettuate meravigliose camminate in mezzo a questo territorio interamente circondato dalla natura.

Se poi si cammina lungo la cosiddetta “strada panoramica”, allora si possono anche vedere stupende ville, come ad esempio villa Caprile, che appartiene all’età settecentesca, ma anche villa Imperiale. Questa invece risale al periodo rinascimentale, precisamente al XV-XVI secolo.

Quando però si pone la domanda “Pesaro cosa vedere e cosa fare”, tra le risposte c’è anche quella di visitare i musei della città. Tra questi, sicuramente i musei civici, che si trovano all’interno del Palazzo Mosca e presentano una collazione di diversi eventi e mostre che si sono susseguite nel corso degli anni nella città marchigiana. In più si consiglia di visitare anche il Centro arti visive Pescheria, che risale all’età ottocentesca ed è chiamato così perché tempo fa era usato come luogo per svolgere il mercato del pesce, ma ormai è una sorta di museo del design e dell’arte contemporanea. Pesaro è una città davvero speciale, degna di essere visitata in ogni suo angolo, anche perché ogni suo luogo è ricco di sfaccettature molto particolari e di dettagli sorprendenti, sia dal punto di vista artistico, architettonico, culturale, storico, ma anche naturale.


Erard è il ristorante per matrimoni ideale per trasformare il tuo sogno in realtà. Si trova a Montecarotto, nel cuore dello splendido paesaggio collinare delle Marche. La cucina è specializzata in prelibatezze di mare, per la delizia della bocca ma anche degli occhi. La splendida location, le sale eleganti e raffinate, un grande giardino e il magnifico panorama ne fanno un ambiente ideale per cerimonie e pranzo di nozze.

Letto 70 volte