Partecipazioni matrimonio Partecipazioni matrimonio

Partecipazioni matrimonio, ecco alcuni consigli

Le partecipazioni matrimonio vengono comunemente chiamate anche "partecipazioni nozze" o "biglietti matrimonio" e "inviti matrimonio" o più semplicemente "partecipazioni". Per la precisione, queste ultime non dovrebbero proprio essere considerate come sinonimo degli inviti, anche perché tra le due tipologie c’è differenza.

Le partecipazioni di nozze rappresentano gli sposi e sono dei cartoncini che invitano amici e parenti a prendere parte alla cerimonia, ma non invitano anche al ricevimento. Per questo fine, servono gli “inviti”, che sono biglietti più piccoli e vanno uniti alle partecipazioni, anche se non tutti fanno questa distinzione e preferiscono fare un unico invito, che vale sia per la cerimonia sia per la festa. Ogni partecipazione può essere di vari tipi e in più i consigli a riguardo per prepararle nel modo corretto, sono diversi. Potrai seguirli per lasciarti ispirare e per realizzare biglietti originali, che stupiranno anche te e tutti i tuoi invitati!


Partecipazioni matrimonio: ecco come prepararle nel modo corretto

Le partecipazioni matrimonio sono dei cartoncini che riportano il nome e cognome degli sposi e, come si intuisce dalla loro denominazione, servono per invitare conoscenti, amici e parenti a partecipare alla cerimonia di nozze. Il primo consiglio che si può indicare a riguardo è come scriverle in modo corretto, perché sul biglietto devono essere presenti tutte le indicazioni utili per recarsi sul luogo scelto, ma non solo. Ovviamente ci devono essere anche i nomi di chi manda la comunicazione, di solito gli sposi, ma in altri casi i genitori di questi ultimi.

Secondo un’antica usanza dovevano essere la mamma e il papà della sposa a inviare la partecipazione matrimonio e anche l’apposito invito matrimonio. Oggi però sono direttamente gli sposi che le preparano e le scrivono. Lo scopo, come accennato, è quello di annunciare che stanno per convogliare a nozze.

Ci sono però alcune considerazioni riguardo le modalità di consegna, in quanto la tradizione vuole che siano consegnate a mano. Ovviamente però ogni coppia è libera di decidere come inviarle, se tramite posta o consegnarle a mano, o se addirittura inviarle tramite mail! Ci sono infatti diversi giovani che optano per le cosiddette “partecipazioni online”.

Un consiglio per le tempistiche invece può essere quelle di inviare le partecipazioni matrimonio almeno 8 o 6 mesi prima della data prevista per le nozze. Anche in questo caso però va detto che ci sono coppie che preferiscono invece avvisare al massimo con 2 o 3 mesi di anticipo. Certamente, prima si avviseranno gli ospiti e prima questi ultimi avranno modo di organizzarsi per partecipare, soprattutto se vivono lontano dalla chiesa o dal Comune scelti. Oltre a questi elementi, è molto importante considerare anche tutte le indicazioni che non devono mancare nella partecipazione e quelle che invece sono aggiuntive.


Partecipazioni di matrimonio: gli elementi indispensabili e quelli aggiuntivi

Come accennato, tra gli elementi che proprio non devono mancare ci sono sicuramente la frase che annuncia le nozze, ma anche il nome e cognome degli sposi. Secondo le regole del galateo, i dati dello sposo dovrebbero precedere quelli della sposa, ma poi ogni coppia è libera di scegliere. Secondo un’antica tradizione invece, il nome della sposa doveva essere sulla pagina sinistra, quello del futuro marito sulla pagina di destra e al centro le indicazioni sul luogo scelto.

Oltre a quest’ultimo e all’indirizzo preciso, dovrà essere indicato anche l’orario e ovviamente la data. Importante poi anche la presenza di una frase che faccia capire agli invitati che dovranno confermare o meno la loro partecipazione all’evento. Per questo, possono essere indicati anche alcuni numeri di telefono o contatti degli sposi, nonostante non siano proprio indispensabili. Dato che si tratta infatti di amici e parenti, sicuramente avranno già i contatti necessari. Piuttosto, se non si vogliono ricevere troppe chiamate, si può anche affidare il tutto ad un wedding planner e di conseguenza far specificare il suo contatto sulla partecipazione.

Tra gli altri elementi aggiuntivi possono esserci anche indicazioni su come raggiungere la destinazione e c’è addirittura chi stampa una piccola mappa sulle partecipazioni. Oltre a questo, si può anche inserire il “dress code” ovvero specificare come ci si deve presentare, con quale tipologia di abito.

In più c’è anche chi sceglie di scrivere delle indicazioni sulla lista di nozze oppure chi specifica l’iban per chi vuole contribuire al viaggio di nozze o a fare un versamento, come regalo.


Consigli sulle partecipazioni: quale biglietto scegliere, colori, tematiche

Le partecipazioni matrimonio classiche sono quelle che vengono apprezzate di più dalla maggior parte degli sposi, ma in realtà non sono le uniche tipologie tra le quali poter scegliere. Non esiste infatti una regola a riguardo e ci sono coppie che optano per cartoncini ricchi di colori, anziché bianchi o color avorio. In più può essere particolare anche la calligrafia, nonché i motivi presenti sulla parte esterna del cartoncino.

Tra questi, una buona idea può essere quella di far stampare motivi floreali, ma c’è persino chi fa stampare la fotografia dei due giovani che stanno per convogliare a nozze. In più le tonalità dello sfondo possono essere le più disparate: colorazioni metallizzate, stili particolari, persino forme del cartoncino particolari. Stesso concetto anche per le buste, che sebbene molti le scelgano di colore neutro, in realtà in tanti optano per soluzioni fuori dal comune.

Un’idea molto originale però può essere anche quella di creare un effetto "ad acquerello" sulle partecipazioni, sempre facendo stampare sfumature oppure mettendosi proprio a realizzarle a mano. Anche in questo caso, il soggetto potrà essere quello di una chiesa, di un fiore, ma anche di due sposi che si baciano o qualsiasi altro tema si desideri.

Per un tocco di originalità maggiore, ci sono anche persone che scelgono le gradazioni di colore, ovvero biglietti con sfondi che tendono a una vera e propria scaletta di nuance, che magari parte da sinistra, mostrando colorazioni chiare, per poi arrivare sulla pagina di destra con tonalità più scure. A queste idee poi si possono aggiungere anche vere e proprie “pennellate di colore”, ovvero parti in cui compaiono sfumature rosse, altre blu, verdi, insomma tanti elementi colorati per creare un risultato sorprendente. Anche la scritta può essere composta da un mix di colori. L’importante è scegliere solo ed esclusivamente quello che più si preferisce, senza dimenticare però i dettagli importanti, come nomi e indicazioni della data e del luogo.


Erard è il ristorante per matrimoni ideale per trasformare il tuo sogno in realtà. Si trova a Montecarotto, nel cuore dello splendido paesaggio collinare delle Marche. La cucina è specializzata in prelibatezze di mare, per la delizia della bocca ma anche degli occhi. La splendida location, le sale eleganti e raffinate, un grande giardino e il magnifico panorama ne fanno un ambiente ideale per cerimonie e pranzo di nozze.

Letto 158 volte